Giovanni Sartori Braido
Nasce il 2 ottobre del 1989. Si diploma presso il Liceo Artistico Statale di Venezia, nel 2007, ed è tuttora iscritto all' Accademia di Belle Arti di Venezia, alla facoltà di discipline dello spettacolo, indirizzo pittura.
Nel 2006 realizza per l'associazione AiCS, il manifesto della mostra: " Il treno delle Dolomiti " di Belluno. Nel 2009 partecipa al "Premio Arte" Cairo editore, e si qualifica tra i 120 semifinalisti selezionati. Sempre nel 2009 espone al "Glumtown Summer Festival", presso il locale DLF di Marghera, esposizione bipersonale.
Espone alla mostra innaugurativa della galleria d'arte "Casa della Renna", di Mestre (Ve) il 17 ottobre 2009. Nel 2010 in concomitanza con la 53° Biennale Internazionale d'Arte, espone insieme ad altri giovani artisti selezionati dall' Accademia di Belle Arti di Venezia, al progetto "Nuove Figure 3", tenutesi ai magazzini del sale 3, a cura di Carlo Di Raco.
E' trà gli artisti selezionati al "Premio Artika", ed espone alla mostra tenutasi alla villa Guidini di Zerobranco (TV). Partecipa come studente dell' Accademia di Belle Arti di Venezia, al workshop di Forte Marghera, a cura di Carlo Di Raco. Partecipa alla mostra collettiva "Echi nel Vuoto", assieme ad altri due giovani talenti: Gaia Lionello e Adriano Valeri, alla galleria d' arte "Casa della Renna". Nel giugno 2011, espone l'opera "Tre corpi in uno spazio" alla collettiva "Trasfigurazioni", tenutasi al museo Cà dei Carraresi di Treviso. Nel 15 dicembre 2012 espone alla 96ma Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa (Venezia)