Chiara Guidotto
"Natura morta" ed "Interni" sono solo citazioni figurative relegate a semplice traccia,solo apparentemente il lavoro si direziona verso spazio e superficie.
Esiste l'esigenza di tessere e scomporre la superficie per riflettere sui linguaggi della pittura e sull'instabilità del gusto.
Nasce a Mestre il 29 marzo 1987,nel 2006 si diploma in Arti Applicate all’Istituto Statale d’Arte di Venezia.
Nel 2009 mostra personale “InacessibleBlue” presso il SoloPub del Lido di Venezia.
Nel 2010 mostra collettiva “Camay” presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia a cura di Mirella Brugnerotto.
Nel 2011 collettiva “Peli Superflui” presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia a cura di Mirella Brugnerotto. Mostra collettiva Novicelli Brescia.